Installata una nuova stazione meteo sul Monte Partenio

Grazie per aver visitato il sito ufficiale dello storico osservatorio di Montevergine. Devi sapere che questo osservatorio viene salvaguardato dall'abbandono e dal degrado grazie all'azione e all'opera di un gruppo di giovani appassionati della meteorologia e del territorio del comprensorio del monte Partenio. L'osservatorio ha una lunga serie storica risalente al lontano 1884. Grazie alla tua eventuale donazione potrai contribuire concretamente al mantenimento e al miglioramento dell'osservatorio stesso. Senza il vostro aiuto questo importante pezzo di storia scientifica italiana verrebbe inesorabilmente perduto. Grazie per il tuo contributo e torna a visitare il sito ufficiale www.mvobsv.org .

Nei giorni scorsi è stata installata una stazione meteorologica automatica presso una delle vette del massiccio montuoso di Montevergine (località Monte Tavola, 40.93°N 14.72°E, 1465 m slm). La stazione è completa dei sensori preposti al rilevamento dei principali parametri atmosferici, quali la temperatura dell’aria, l’umidità relativa, la pressione atmosferica, le precipitazioni, la velocità e la direzione del vento. L’unità termopluviometrica è stata installata ad un’altezza di circa 3 m dal suolo, mentre l’anemometro è stato montato sulla sommità di un traliccio all’altezza di circa 15 m, al fine di ridurre al minimo gli effetti d’attrito generati dalla fitta vegetazione. I sensori sono collegati alla centralina attraverso un sistema di cablaggio posto all’interno di una guaina corazzata, mentre la trasmissione dei dati avviene attraverso un datalogger IP connesso alla rete 24 ore su 24.

 

 

La stazione sorge in un contesto climatico di notevole interesse, essendo posta sul crinale di un massiccio montuoso esposto in maniera ottimale sia alle correnti umide e piovose di provenienza sud-occidentale sia a quelle più fredde di origine balcanica, le quali nel corso della stagione invernale apportano frequenti episodi di gelo. Essa, dunque, consentirà di monitorare le proprietà di masse di differente estrazione e l’andamento dei parametrici atmosferici in corrispondenza della superficie isobarica di 850 hPa. La presente installazione, inoltre, intende riprendere l’attività di monitoraggio anemometrico effettuata proprio in località M.Tavola tra il 1891 ed il 1917 dai Padri Benedetti di Montevergine, il cui archivio cartaceo è in fase di digitalizzazione e di analisi. Grazie alla nascente collaborazione con il Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina ed Atmosferica (CCMMMA) dell’università Parthenope di Napoli, la strumentazione nei prossimi mesi sarà potenziata mediante l’installazione di un anemometro ad ultrasuoni riscaldato, il quale consentirà di rilevare in maniera continuativa i dati anemologici anche durante la stagione invernale. I dati della stazione, aggiornati ogni 5 minuti, sono consultabili all’indirizzo http://www.mvobsv.org/?page_id=2960 .

Nella foto seguente la stazione in veste invernale…

Lascia un Commento